Un bel bottone da schiacciare

A tutti piacerebbe che ci fosse un bel bottone da schiacciare per avere l’elenco di chi fa il furbo, di chi ha evaso da sempre e di chi ha cominciato da poco (ma sempre di evasione si tratta!!), di chi non contribuisce al bene comune pur godendo del privilegio di abitare e vivere in Italia… Insomma un bel bottone magico che permetta una maggiore equità, una migliore distribuzione del carico fiscale, un principio di legalità diffuso e stabile.

La domanda nasce quindi spontanea: esiste questo “bottone”?  Esisterà? E’ realizzabile?

La nuova tendenza degli ultimi anni, la Business Analytics, potrebbe essere d’aiuto? Io penso di si… L’analisi automatica congiunta di molteplici fonti di dati, la loro correlazione, potrebbe far emergere alcuni aspetti finora sommersi. Se il professionista dichiara meno del suo dipendente, però ha l’auto (magari intestata alla moglie) che costa il doppio dello stipendio annuale del dipendente stesso, ha la casa (magari ricevuta in eredità ed intestata ancora al genitore superstite) che dentro c’entrerebbero tre case normali, si permette orari di lavoro lillipuziani e vacanze faraoniche…. beh… ad occhio e croce c’è qualcosa su cui almeno indagare meglio… o no?

Ma non si tratta solo di tecnologia, è indispensabile a mio avviso anche un cambio culturale molto profondo, che dovrebbe cominciare dalla scuola per poi diffondersi virtuosamente al resto della società. Utopia? Forse, ma se non ci si prova, non c’è futuro senza legalità.

 

PS: La riflessione è scaturita da un confronto avuto stamattina con un collega alla macchinetta del caffè, confronto civile dove lui affermava che il bottone esiste e che non lo vogliono pigiare mentre io sono un po’ più scettico e penso che l’informatizzazione dello Stato non è ancora compiuta e non consente al momento questo tipo di “analisi”

1 Comment

Filed under Pensieri liberi

One Response to Un bel bottone da schiacciare

  1. Claudio

    Il bottone c’è Mariuuuccio, c’è e non è nemmeno tanto magico o tecnologico e funzionerebbe, pensaci, anche se oggi -per assurdo- partissimo da un anagrafe azzerata:

    1) transazioni contanti limitate a €300 ( bastano ed avanzano per quello che la vecchina, o mia madre fanno da sole)
    2) 0 costi di bancomat/transazioni gentilmente offerti dale Banche (minima penitenza o contributo ai sacrifici, se preferisci)
    3) tutte , ma proprio tutte le spese detraibili sulla dichiarazione i redditi

    “1-2-3”, ti ricordi? Poi per poter strillare, felici, però “Stellaa” però fra pochi mesi…serve un CORAGGIOSO che schiacci il bottone, tecnico o politico che sia.

    Per i ns. Figli e Nipoti, appunto; non a loro spese come avvenuto sinora e senza nemmeno bisogno di delazioni varie 😉

    Sennò, torniamo ai Bounty-Killer del far, far, wild West: 30% dell’imposta evasa accertata a chi li..becca!

    È per una ottima causa: qualche giorno fa mio figlio mi ha chiesto che sarebbe successo se avessimo avuto i soldini per una sola pizza e papà gli ha risposto senza esitazione: la mangeresti tu, amore mio!

    Keep going, buddy!

Rispondi