La solita storia

Stamattina ero in ospedale per delle analisi. Come al solito bisogna fare la fila, perché siamo molti e le strutture sono poche. Avevo 19 persone davanti a me e mi sono seduto a leggere un libro per ingannare il tempo.

Poi però la mia attenzione è stata attratta dal contesto: nella piccola sala d’attesa la maggior parte si comporta come se fosse il padrone, molti si permettono di fare discorsi ad alta voce spesso scadendo nell’offensivo, chiunque si sente in diritto di pensare che il suo tempo, il suo dolore, la sua causa sia più grande e più importante di tutte quelle degli altri messe insieme.

Sono convinto che le cose sono sempre migliorabili, per carità, e spesso l’indolenza di chi ha sempre dinanzi centinaia di persone che si lamentano è snervante. Però pensiamo che:

  • i tempi di “elaborazione” allo sportello non sono comprimibili oltre certi limiti: le ricette sono solo parzialmente a lettura ottica (ottimo sistema che limita gli errori) mentre la prescrizione deve essere “travasata” dall’operatore nel computer
  • in fase di prenotazione, si può scegliere il momento ed il luogo, pertanto è necessaria una certa interattività con l’utente che non sempre capisce subito, non sempre ha le idee chiare e spesso, per le sue legittime esigenze, cerca di organizzare come meglio ritiene il suo tempo
  • il fatto che la filiera produca etichette codificate, anche con codice ottico, per ciascun paziente mi rassicura e tranquillizza che gli errori di “elaborazione” delle mie analisi sono ridotti al minimo almeno per quanto riguarda lo scambio dei campioni
  • una volta (non molti anni fa) veniva tutto fatto a mano: i tempi erano sicuramente più lunghi e le possibilità di errore maggiori

Insomma, ogni tanto bisognerebbe provare a ragionare prima di parlare in maniera qualunquista. Ho impiegato 1 ora per la fila e 5 minuti per le analisi. Visto che quando sono arrivato avevo davanti a me 19 persone, vuol dire che il tempo medio allo sportello è stato di 3 minuti/persona. Niente male, considerato che io stesso avevo quattro ricette e sono stato allo sportello almeno 8-10 minuti. 

Leave a Comment

Filed under Pensieri liberi, Spunti di riflessione

Rispondi