Una nuova adesione

“Basta! Non è possibile lavorare in questo modo”. E’ stato il punto di svolta, la decisione di fronte al bivio: resto su Windows o passo su Linux? La mia collega, vicina di scrivania, è stata fortunata: si è trovata in mezzo a due che non le hanno  permesso neanche un respiro su questa decisione epocale, con la consapevole determinazione che d’ora in poi avrà un rapporto più sereno e proficuo con il suo computer.

Pronti, via!

  1. Backup del disco con windows su un disco esterno (un beldd if=/dev/sda1 of=mio_disco.raw bs=1048 ) – circa 30 minuti
  2. Installazione da chiavetta USB della piattaforma aziendale – circa 20 minuti
  3. Aggiornamenti e personalizzazioni – circa 1 ora
  4. Ripristino file dal backup – circa 2 ore

Abbiamo cominciato verso le 11.00 di ieri mattina, alle 15.00 era già tutto nuovamente funzionante sotto Linux. Compreso un lauto pranzo alla mensa (fettina di tacchino e frutta, con l’approvazione del mio personal controller!).

Produttività immediata, possibilità di scelta, personalizzazione ed adattamento ai gusti personali. Non male per cominciare! 

Leave a Comment

Filed under Lavoro, Linux

Rispondi