L’ultima di campionato

La Juve gioca in casa con l’Atalanta l’ultima partita del campionato: con lo scudetto già conquistato matematicamente domenica scorsa, rimane l’obiettivo dell’imbattibilità in campionato. Conte  schiera dal primo minuto Del Piero, Marrone, Estigarribia, Padoin, Giaccherini, Borriello ed in porta Storari. Spazio, insomma, alle seconde linee che pure hanno contribuito significativamente alla grande annata bianconera. La Juve gioca come al solito e chiude il primo tempo in vantaggio con i gol di Marrone e di Del Piero. Nel secondo tempo arriva il momento dell’addio: al 14 Conte sostituisce Del Piero con Pepe. Tutti, compagni ed avversari, corrono a centrocampo per salutare un campione, un mito bianconero che sta giocando la sua ultima partita nello stadio di casa. Un applauso interminabile, la standing ovation di tutto lo stadio che non si placa dopo il cambio. La gente piange, urla il nome del suo beniamino, lo “costringe” ad un giro di campo che il Capitano alla fine accetta di fare mentre i 22 in campo continuano a giocare ma nessuno li guarda. Un momento molto emozionante, ammetto di essermi commosso. La partita prosegue e registra un autogol di Lichsteiner per il momentaneo 2-1. Quest’anno avevano segnato tutti i titolari tranne Andrea Barzagli. E quando l’arbitro concede un rigore alla Juve per fallo su Borriello, tutto lo stadio a gran voce chiama Barzagli sul dischetto per colmare l’ultimo gap rimasto di una stagione straordinaria. Il difensore segna e porta il risultato sul definitivo 3-1.

Al termine della partita, la cerimonia di premiazione della squadra Campione d’Italia 2011/2012, con tutta la squadra chiamata nominalmente per la passerella d’onore ed infine con il trofeo alzato al cielo dal Capitano. Bentornati nell’olimpo dei vincenti.

Si conclude quindi un’annata storica e forse irripetibile: la Juve è imbattuta dopo 38 partite, fatto assai raro nei campionati a 20 squadre. Chiude con 23 vittorie e 15 pareggi, forse un po’ troppi ma mai banali, 68 gol all’attivo e solo 20 al passivo.

Ora l’obiettivo si sposta sulla finale di Coppa Italia di domenica 20 Maggio a Roma. Speriamo in una chiusura degna della stupenda stagione fin qui disputata.

Leave a Comment

Filed under Juventus

Rispondi