Finalmente l’aggiornamento

Dopo un’attesa lunga più di un mese, passato costantemente a controllare la disponibilità del nuovo aggiornamento, ecco che venerdì 7 settembre appare il tanto sospirato avviso:”è presente un nuovo aggiornamento per il firmware del vostro tablet”.

Finalmente! Non sono un patito dell’ultimissima versione (almeno lo sono molto meno del passato), ma avevo letto in giro che il passaggio da Android 3.2 a Android 4.0.4 sul mio Galaxy TAB 10.1 portava con se dei miglioramenti, specialmente per quanto riguarda la velocità di esecuzione ed il consumo della batteria. Interessato a queste due principali migliorie, ho deciso di installare l’aggiornamento tramite il meccanismo OTA (Over The Air), ossia il tablet scarica dal WiFi il pacchetto di aggiornamento e poi questo viene installato automaticamente restituendoti, al riavvio, un tablet aggiornato al nuovo Ice Cream Sandwich (ICS, ossia la versione 4.0.4). Ho diligentemente e pazientemente messo in carica il tablet (con la vecchiaia si diventa meno impazienti e precipitosi), attendendo fino alla completa ricarica della batteria. Ho quindi avviato il processo di aggiornamento (il mio primo aggiornamento su Android, wow!) e, trepidante, ho guardato succedersi le varie fasi dell’aggiornamento sullo schermo della tavoletta. Download (circa 260MB), installazione, riavvio in modalità upgrade. E’ infine arrivato il momento finale, il riavvio. Dopo una serie di ulteriori attività sempre relative alla finalizzazione dell’aggiornamento, mi è finalmente davanti la schermata di login. Immetto la password e… tadaaa! Il mio Galaxy TAB è passato a ICS. Da cosa me ne accorgo? Subito dal font diverso anche nella schermata di accesso, poi anche dalle nuove schermate “home” che ruotano invece di bloccarsi alla prima e all’ultima. Già, le schermate Home, l’unico aspetto meno piacevole di questo aggiornamento: ho perso tutte le icone che avevo posizionato, in un ordine comprensibile e comodo solo per me. Non ce n’erano più, le cinque schermate tutte vuote. Con pazienza ho dovuto ripristinarle, ma non è stato un lavoro lunghissimo. Alla fine, l’aggiornamento e la sistemazione delle icone ha richiesto circa 1 ora di tempo.

Per quanto riguarda la velocità devo ammettere che il tablet è molto più “reattivo” (non che prima fosse lento, ma ora è più veloce!) e l’utilizzo è ancora più gradevole. Sull’ottimizzazione dei consumi e quindi sulla durata della batteria non posso esprimermi dopo un solo giorno di utilizzo, è necessario analizzare un periodo più ampio per avere una valutazione quanto più veritiera possibile.

Leave a Comment

Filed under Android, Tablet

Rispondi