La fortuna aiuta gli audaci

L’aveva dichiarato prima della partenza: “Punto al podio”. Non era semplice per Alonso. Un gran premio di Singapore tutto in salita, partenza dal quinto posto con l’avversario diretto, Hamilton, che scatta dalla prima piazzola. Eppoi, sempre davanti, anche Vettel. Insomma, una prospettiva tutt’altro che serena. A questo aggiungici una partenza così così, un circuito illuminato molto bene ma che certo non lascia molti margini per i sorpassi, il fatto di essere da solo (eh già, il compagno di scuderia, un certo Massa, viene centrato anche questa volta dalla sfortuna e al primo giro si ritrova già ultimo)…. chissà cosa deve aver pensato il pilota spagnolo… Ma tra i suoi mille pensieri, ne sono certo, ce ne è stato uno che lo guida da sempre: “corriamo questa gara, vediamo come va a finire”. E questa sua “filosofia” lo ha nuovamente ripagato, grazie alla clamorosa rottura del cambio di Hamilton e grazie all’ingresso della safety car che lo ha riavvicinato ad un combattivo Maldonado che ha poi subìto anche lui un guasto lasciando pista libera alla Ferrari. Insomma, di nuovo un terzo posto che comunque è positivo, premia la costanza e la determinazione della squadra e del pilota che vogliono tornare a vincere  il Mondiale per riportare la Ferrari dove merita, davanti a tutti.

Leave a Comment

Filed under Ferrari

Rispondi