Una partita sottotono

La sfida con la Fiorentina ha da sempre un significato particolare, specialmente per i viola. Lo scorso anno finì molto male per loro (0-5 per la Juve). A questo ci si aggiungano le (sterili) polemiche per il mancato arrivo di Berbatov e l’avversione atavica che le due tifoserie provano l’una per l’altra. Non era una partita semplice, perché la Fiorentina, totalmente rinnovata e con un ottimo allenatore come Montella, ha già dimostrato in questo inizio di campionato di essere un’ottima squadra capace di giocare collettivamente e, nella serata giusta, mettere in difficoltà chiunque. Ecco, ieri sera è capitata la serata giusta (per loro) e quella storta (per la Juve). A dire il vero la Juve è più che altro sembrata stanca, molto ferma e poco propensa a dominare la partita come oramai succede da tantissime gare a questa parte. Era infatti molto tempo che non si vedeva un atteggiamento remissivo, mirato a rifiatare piuttosto che a schiacciare gli avversari nella propria metà campo. Alla fine la Juve strappa un pareggio, un ottimo punto rispetto alla gara vista ieri sera. La Fiorentina ha colpito una traversa, si è divorata un gol con Ljajic a tu per tu con Buffon e ha avuto altre due o tre occasioni di sfiorare il gol. La Juve non ha quasi mai tirato in porta e anche i cambi effettuati nel secondo tempo non hanno dato alla partita la svolta che ci si poteva legittimamente aspettare. Asamoah il migliore in campo, più che altro per il ruolo difensivo interpretato (grandioso un recupero sul velocissimo Cuadrado dopo una rincorsa di più di 40 metri) piuttosto che per la fase offensiva.

Si allunga comunque la serie di risultati utili in campionato: siamo ora a 44.

Fiorentina – Juventus 0-0

Numeri e statistiche della partita: http://www.tuttosport.com/live/matchcentre/incontro.shtml?season=2012&competition=21&match=459532

Leave a Comment

Filed under Juventus

Rispondi