C’è poco da fare

… se gli avversari sono molto più veloci di te… e se anche il tuo compagno di squadra, finora relegato a lottare nelle retrovie, potrebbe addirittura passarti.

Non è stata una domenica facile per Alonso, che è partito bene dalla quarta posizione e ha subito beffato Hamilton. Dopo di questo, però, non è riuscito a fare più nulla, inseguendo le due Red Bull davanti a lui e tenendo dietro, grazie ad amorevoli consigli dal box, un redivivo Massa che sembrava più a suo agio su questo circuito in Corea.

Alonso ha così limitato i danni, arrivando terzo e perdendo la testa del mondiale piloti. Ora insegue Vettel a 6 punti di distanza.

Quanto rammarico per le gare del Belgio e del Giappone in cui è stato buttato fuori… Non c’è la controprova, ma in quelle circostanze tutto faceva pensare che avrebbe fatto bei punticini e limitato gli attacchi del tedesco.

 

Leave a Comment

Filed under Ferrari

Rispondi