Un anno dopo

Mi ritrovo ancora qui, su queste pagine digitali, dopo tanti mesi dal primo post, addirittura più di dodici.  E’ strano, perché per me è la prima volta. Non sono mai riuscito, almeno finora, a tenere aperto, più o meno costantemente aggiornato, un mio spazio virtuale in Internet. Tutti gli altri tentativi che avevo fatto erano falliti, dopo un mese, dopo due, o dopo qualcuno in più. Ma tutti erano falliti per la mia incapacità di trovare nuovi spunti e nuovi argomenti per alimentare quello che, altrimenti, diventa uno strumento statico destinato all’oblio. Questa volta, almeno finora, è diverso. Ho capito oggi che non sono (e probabilmente non sarò mai) un blogger, ossia uno scrittore bravo su un tema capace di sviscerarne tutti gli aspetti e di costruire, di conseguenza,  il suo blog su quel tema. Il mio è più un raccoglitore di idee, di spunti, spesso anche dei miei amici che mi onorano dei loro contributi. Io non sono bravo in niente, ma mi interesso a molte cose. A parte le passioni sportive, che cerco di raccontare con la maggiore obiettività possibile (ma sempre con gli occhi del tifoso), ho provato a scrivere ragionamenti sul tempo, sull’informatica, sulle competenze, su Linux, sui tablet, sui libri, sulla sicurezza, sui comportamenti e su tanti altri argomenti. E’ forse questa ricetta che mi ha permesso di “resistere” almeno al primo anno. C’è anche da dire che da più di un anno sono incoraggiato ed istruito da un maestro molto molto bravo, che mi suggerisce spunti e modalità migliori per scrivere i pezzi. Lui ha una grande passione e moltissime competenze, il suo blog ruota attorno a questa passione. Grazie ai suoi insegnamenti credo di aver migliorato un pochino il mio stile e la mia capacità di analisi. Ora devo migliorare necessariamente nella capacità di proporre soluzioni. E’ il compito che mi auto-assegno per il prossimo anno.

Grazie per la compagnia che mi avete fatto in questo periodo e spero di scrivere altre cose che vi risulteranno interessanti.

Leave a Comment

Filed under Pensieri liberi, Spunti di riflessione

Rispondi