Non ti ho mai detto che…

… ti apprezzo per la tua capacità, perchè sai accogliere tutto nel modo migliore.
… so che sei sempre disponibile, anche quando non è l’ora giusta.
… mi piacciono i tuoi silenzi.
… ti riconosco la capacità di farmi apprezzare lo stare insieme, in famiglia e con gli amici, gustando la compagnia senza farmelo pesare troppo.
… invidio la tua resistenza e la tua capacità di ricominciare ogni volta da capo.
… adoro la tua capacità di trasformare la prospettiva, dall’opaco al lucido, dall’ombrato allo splendente.
… quando non ci sei, mi manchi molto.
E’ arrivato il momento di dirtelo: grazie di esistere, lavastoviglie.
(Dedicato alla mia amica che la sogna da tanto tempo).


5 Comments

Filed under Racconti fantastici

5 Responses to Non ti ho mai detto che…

  1. ptytnz971

    Anche la levatrice però…. ed ha in più quel non so che di ipnotico.

    Cara tecnologia, vorrei vederli i nostalgici dei bei tempi andati, ricacciati indietro nel tempo, con la candela in mano, la cera sui piedi ed il sorriso distorto dalla consapevolezza che ha volte è meglio stare in silenzio e godersi l’oblò della lavatrice con il castello che gira.

    • ptytnz971

      Ops un errore ortografico… non levatrice ma lavatrice.

      COLPA DEL CORRETTORE AUTOMATICO!!! DANNATA TECNOLOGIA!!!

  2. silvia

    hai da consigliarmene una?? chissa che me la riesco a comprare

  3. Annalisa

    o mamma mia leggendo stavo apprezzando il tuo lato romantico…………e poi……

Rispondi