Un weekend emozionante

Andiamo con ordine. Sabato sera. La Juventus affronta a Bologna la squadra locale che è reduce da un ottimo periodo concretizzato in tre vittorie, di cui l’ultima sul campo dell’Inter. Non può essere quindi una partita semplice e la compagine bianconera l’affronta con la maturità sviluppata quest’anno: non parte subito a mille, anzi, la prima grossa occasione è sui piedi di Gilardino lesto a scattare sul filo del fuorigioco e ottimamente fermato dall’uscita perfetta di piedi di Buffon fuori area: il rimbalzo favorisce Diamanti che scarica il sinistro verso la porta vuota. Chiellini si interpone con la schiena e sventa la minaccia. Poi la Juve prende in mano le redini del gioco e inizia ad attaccare e mantenere il pieno controllo della partita. Nel secondo tempo Vucinic, servito da Marchisio, segna finalmente da par suo e poco dopo restituisce il “favore” al centrocampista bianconero lanciandolo splendidamente verso la porta: il Principino delizia tutti con un bel tocco di esterno e segna il gol del raddoppio.

Bologna – Juventus 0 – 2

Per i numeri e le statistiche della partita: http://www.tuttosport.com/live/matchcentre/incontro.shtml?season=2012&competition=21&match=459770

Domenica mattina. Riparte la stagione di Formula 1. Quest’anno trasmessa su SKY, quindi con una possibilità maggiore di personalizzazione della visione. Per non farmi distrarre dallo spettacolo della corsa scelgo la soluzione “Race Control”, ossia quella a quattro quadranti dove sono trasmessi nell’ordine:

  1. ripresa standard della gara
  2. ripresa dall’in-board camera di Massa e Alonso
  3. tabella dei tempi
  4. posizione delle auto sul circuito (gps map)

Le qualifiche, dopo il diluvio di sabato, sono state spostate alla mattina della gara. Il risultato sembra già definire uno scenario inquietante per l’intera stagione: Vettel e Webber ad occupare interamente la prima fila, Hamilton terzo. A sorpresa Massa quarto ed Alonso quinto.  Si accendono finalmente i semafori rossi per la partenza e i due ferraristi sono molto bravi nello scatto e nei sorpassi. Si ritrovano subito terzo e quarto con Massa davanti ad inseguire Vettel ed Hamilton. Le gomme supersoft durano giusto il tempo di capire che è cominciata la gara e subito i pit-stop rimescolano le carte in tavola. Sorpassi in pista, sorpassi ai box, alla fine dei conti gara molto combattuta ed emozionante. Vince a sopresa Raikkonen che è stato bravo a “risparmiare” le gomme e ha fatto un pit-stop in meno (2) rispetto a tutti gli altri (3). Sorprendente come la sua Lotus sia anche riuscita nell’impresa del giro veloce al penultimo giro di gara. Secondo arriva Alonso, bravissimo come al solito ed eccezionale nel sorpasso ad Hamilton. Terzo Vettel, inaspettatamente “battibile” . Quarto Massa, forse per una scelta sbagliata dei box sulla tempistica del suo pit-stop. Il segnale positivo è che la Ferrari sembra proprio esserci ed il divario in gara dalle RedBull sembra recuperato. Le McLaren nelle retrovie con Button e Perez protagonisti anonimi della gara. Con il secondo e quarto posto guadagnati nella griglia di arrivo, la Ferrari è subito in testa nel mondiale costruttori.

Leave a Comment

Filed under Ferrari, Juventus

Rispondi