A Madrid

La Juve approda a Madrid per la terza partita dei gironi di Champions League. Sulla carta è la partita più difficile, il Real è una delle squadre più forti d’Europa e forse del mondo. E lo dimostra nei primi 5 minuti di partita, andando subito in gol con quel fuoriclasse che è Cristiano Ronaldo. Ma nonostante la botta presa in campionato 3 giorni prima, la Juve reagisce e conduce una gara alla pari, raggiungendo momentaneamente i Blancos con un gol di Fernando LLorente. Si sviluppa una partita quasi alla pari, il Real non schiaccia la Juve che riesce a contrastare degnamente il grande avversario. Poi succede che Chiellini commette una stupida trattenuta su Sergio Ramos che non vedeva l’ora di essere steso e il conseguente rigore porta i padroni di casa nuovamente in vantaggio. Succede che l’arbitro vede un fallo da ultimo uomo su CR7 e mostra il cartellino rosso a Chiellini che, indubbiamente, avrebbe potuto tenere il braccio ben più basso, ma che è eccessivamente punito dalla decisione arbitrale totalmente sbagliata perché l’azione si stava svolgendo verso l’angolo del corner e non era certo una limpida occasione da gol. In 10 la Juve non riesce ad agguantare il pareggio pur giocando discretamente bene. Il portiere più impegnato alla fine risulterà Casillas.

Real Madrid – Juventus 2 – 1

Per i numeri e le statistiche della partita: it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2014/matches/round=2000479/match=2011793/postmatch/statistics/index.html

La timeline della Juventus: http://www.mariosebastiani.info/juventus

Leave a Comment

Filed under Juventus

Rispondi