Author Archives: mario

About mario

I’m a proud IBMer – Actually I’m playing as Client Technical Architect.

You can email me using mario@mariosebastiani.info

Come installare e configurare Telegram

Telegram

Ho già espresso in precedenti occasioni (ad esempio, qui) la mia personale ammirazione per Telegram, un programma per scambiarsi messaggi di testo e file di qualsiasi tipologia.

Oggi vorrei brevemente raccontare come si installa e come muovere i primi passi in questo fantastico software.

Continue reading

Leave a Comment

Filed under Sicurezza, Spunti di riflessione

Perché uso Telegram invece di Uotszapp

Telegram

Ebbene si, io preferisco Telegram. Chi non sa cosa sia può farsi una rapida idea sul sito  https://telegram.org/. In poche parole si tratta di uno strumento per messaggistica… ma non solo.

I motivi per cui lo preferisco? Eccone alcuni:

    1. E’ più sicuro di Uotszapp. Non c’è, al momento, nessun attacco riuscito alla piattaforma Telegram, mentre sull’altra…. (cfr., per esempio, http://bit.ly/1MguFOf e http://bit.ly/1MQUANd). → W la sicurezza!!
    2. E’ multi-dispositivo. Posso installare ed utilizzare contemporaneamente Telegram sul mio smartphone, sui miei PC, sul mio tablet. Indistintamente e contemporaneamente posso avere conversazioni passando dall’uno all’altro dispositivo (utile, ad esempio, quando si scarica la batteria dello smartphone). → W la comodità!!
    3. Posso inviare file (foto, documenti, musica, video, qualsiasi file fino a 1,5 GB direttamente al mio/ai miei destinatari(o). → W l’efficienza!!
    4. E’ più veloce di Uotszapp. Vi invito a scrivere una chat sul PC ed osservare la stessa chat sullo smartphone: quando premete INVIO sul PC per mandare il messaggio istantantaneamente appare anche sullo smartphone (questo grazie al protocollo super-efficiente che è stato inventato proprio per Telegram). Allo stesso modo viene consegnato al destinatario! → W la velocità!!
    5. Telegram ha i canali, (cfr. http://tchannels.me/ )che sono una specie di gruppi ai quali ci si può iscrivere (se pubblici) ma solo in lettura, eliminando quindi l’effetto “puttanaio” delle conversazioni incrociate/multiple. E, ovviamente, chiunque può crearsi i suoi canali!!! W la chiarezza!!
    6. Il client Telegram è OpenSource… e non devo aggiungere altro! → W l’apertura!!
    7. Telegram ha le conversazioni segrete con autodistruzione (sono sempre stato patito per “Mission: impossible!”). Sono conversazioni cifrate tra 2 dispositivi mobili che non passano per nessun server e che possono avere un timer di autodistruzione… → W la privacy!!
    8. Telegram è programmabile! Chiunque può interagire con Telegram tramite le API e tramite i BOT, che sono degli account speciali con dietro un programma che interagisce con i nostri comandi (cfr. https://storebot.me/ ) → W l’interoperabilità!!
    9. Telegram è gratuito. Gli sviluppatori hanno sempre dichiarato che non intendono far soldi con questa applicazione e che quindi rimarrà gratuita per sempre e non contiene pubblicità. → W il risparmio!!

 

 

Mia figlia aggiungerebbe anche un decimo motivo, che riguarda gli stickers (cfr. http://telegramstickers.altervista.org/ ), una serie di emoji evoluta personalizzabile e realizzabile da chiunque.

L’obiezione che mi viene sempre mossa quando ne parlo è la seguente: “Ma chi lo usa? Quanti ce l’hanno?”. La risposta è: “Al momento meno persone di Uotszapp, ma poiché non costa nulla, cosa ti impedisce di installartelo ed iniziare ad usarlo in parallelo all’altro?”.

In genere, chi ha il tempo e la buona volontà di studiare e approfondire la questione, subito dopo diventa “promoter” di Telegram e invita i suoi contatti all’utilizzo.

Se invece non avete voglia di provare qualcosa di nuovo e vi sta bene seguire la moda… no problem, mica vi devo convincere!!

1 Comment

Filed under Sicurezza, Spunti di riflessione, Tempo

Un diamante è per sempre, un servizio cloud no

Entrata & UscitaAlla fine vi siete convinti e avete acquistato uno spazio in cloud in cui sincronizzare i vostri documenti. Dopo un’approfondita indagine di mercato avete individuato il servizio che vi garantiva il miglior rapporto prezzo/prestazioni/sicurezza. Avete iniziato ad usarlo, e con soddisfazione avete scoperto che era proprio il servizio che faceva al caso vostro. Bello, Funzionale. Sicuro.

Un bel giorno d’estate, mentre eravate impegnati a combattere l’insopportabile caldo, vi arriva una email fresca fresca che vi annuncia che da quel giorno il vostro bel servizio Cloud è chiuso. Addio comodità.

Continue reading

Leave a Comment

Filed under cloud

L’assistente in un bottone

Con almeno un paio di cari colleghi condivido un dramma esistenziale: ci capita spesso di spostarci tra i vari Clienti, talvolta più volte in un giorno. Il dramma è poi ricordarsi, a distanza anche solo di pochi giorni, tutti gli spostamenti per poter ricostruire una realistica richiesta di rimborso delle spese sostenute.
Finora io mi sono avvalso di uno strumento “vintage”: una bella agendina di carta dove, quasi meticolosamente, a fine giornata registravo orari e luoghi dell’attività lavorativa. Gli altri, molto più tecnologici di me, avevano sviluppato fogli di calcolo e applicazioni ad-hoc; nessuna di queste soluzioni mi aveva però entusiasmato.

Continue reading

2 Comments

Filed under Amici, Android, Lavoro

Bastano 10 minuti…

… se una persona con capacità e conoscenze ti regala dieci minuti fornendoti degli spunti e aiutandoti a ragionare, quei 10 minuti valgono molto più dell’oro, possono valere tutto il tuo futuro.

5 Comments

Filed under Pensieri liberi