Category Archives: Juventus

Campioni d’Italia 2014-2015

pit-tux-tux-juventus

Eccolo qua, il quarto scudetto consecutivo. Mi sono in parte ricreduto su Allegri,  lo avevo accolto con scetticismo e ancora penso che possa migliorare molto in alcuni aspetti. Nonostante tutto è però riuscito nella quasi impossibile impresa di vincere ancora, di scrivere una pagina di storia del calcio portando di nuovo la Juventus a vincere lo scudetto dopo lo storico tris dei precedenti tre anni. La squadra, dopo lo shock iniziale dovuto all’abbandono di Conte, lo ha seguito ed è ulteriormente maturata, ora non gioca più sempre in maniera forsennata ma sa adattarsi all’avversario e al momento, fornendo spessissimo prove di grande calcio. Complimenti a tutti, al tecnico e soprattutto ai giocatori che hanno saputo mantenere la voglia di vincere nonostante i recenti successi e che hanno superato come gruppo le difficoltà incontrate anche negli infortuni (Asamoah, Romulo, Caceres, Barzagli, Pirlo, Pogba, Vidal).

Ora concentriamoci sulla semifinale di Champions League. Per la finale di Coppa Italia c’è ancora tempo.

Forza Juve!

2 Comments

Filed under Juventus

Campioni d’inverno

Si sa, è meglio essere campioni a fine primavera, ma già esserlo a metà percorso non è poi così male.

La Juve affronta nel proprio stadio la Roma nella 18 giornata di Serie A; avversario storico e quest’anno particolarmente ostico, visto che ha finora condotto un percorso esaltante che la posiziona al secondo posto in classifica con 41 punti, a meno 5 dalla capolista. La Roma comincia la partita tentando di aggredire la Juve, che aspetta diligentemente e riparte solo quando può. Passati i primi 15 minuti di gioco della Roma, che produce solo un assist di Totti per Ljaic mal sfruttato, la Juve passa in vantaggio con Vidal grazie ad una splendida azione di Tevez. Rimanendo concentrata e particolarmente corta, la Juve non offre mai la possibilità di innescare Gervinho con la sua velocità e quindi riduce drasticamente le potenzialità di attacco della Roma. Che all’inizio del secondo tempo si ritrova sotto di due gol: punizione di Pirlo dal vertice sinistro, pennellata sul secondo palo dove solo soletto si presenta Bonucci in spaccata collocando il pallone alle spalle di De Sanctis. La partita non avrebbe molto altro da dire se De Rossi, con uno dei suoi proverbiali interventi “a cervello spento”, si facesse espellere direttamente per gioco pericoloso. Dalla punizione (sempre di Pirlo, sempre dalla sinistra ma stavolta vicina al calcio d’angolo), colpo di testa di Chiellini dal secondo palo per rimettere al centro la palla, mani di Castan che viene espulso per chiara occasione da gol e viene concesso il rigore: tira Vucinic e fissa il risultato, giustamente, sul tre a zero.

La Juve inanella la decima vittoria consecutiva di un girone d’andata straordinario: quando manca una partita al termine, si trova a +8 dalla seconda, ha perso e pareggiato una sola partita e ha vinto le restanti 16, di cui le ultime 10 consecutive. Questi numeri dovrebbero fare rumore, ma purtroppo ha fatto più rumore la prima sconfitta della Roma che ha iniziato a cullare sogni scudetto forte di una partenza arrembante, ma che nelle ultime gare ha rallentato e non poco la sua corsa.

Juventus – Roma 3 – 0

Per i numeri e le statistiche della partita: http://www.tuttosport.com/live/matchcentre/incontro.shtml?season=2013&competition=21&match=717732

La Timeline della Juventus: http://www.mariosebastiani.info/juventus

Leave a Comment

Filed under Juventus

L’ultima del 2013

Per l’ultima partita del 2013 la Juve si trasferisce a Bergamo per giocare il match contro l’Atalanta. Gli orobici sono da sempre squadra ostica, in grado di mettere in difficoltà le grandi. Ed anche stavolta tentano di fermare la Juventus lanciata verso la nona vittoria consecutiva. Al gol di Tevez dopo soli 6 minuti, risponde Maxi Morales riportando in parità l’incontro. Negli anni scorsi in circostanze simili la Juve aveva accusato il colpo e spesso non era riuscita non tanto a reagire quanto a segnare di nuovo e vincere le partite. Invece questa volta ha continuato a giocare bene come ultimamente le accade ed ha trovato il gol di Pogba all’inizio del secondo tempo per poi dilagare con Llorente e Vidal.

Atalanta – Juventus 1 – 4

Per i numeri e le statistiche della partita: http://www.tuttosport.com/live/matchcentre/incontro.shtml?season=2013&competition=21&match=717718

Per la timeline della Juventus: http://www.mariosebastiani.info/juventus

Leave a Comment

Filed under Juventus

Lezione di calcio

La partita contro gli avvversari meglio attrezzati per lo scudetto arriva al termine di una serie di impegni ravvicinati, soprattutto subito dopo l’esaltante partita contro il Real Madrid. Con lo stesso piglio e la stessa determinazione mostrate nel confronto in Champions, la Juventus ha da subito impostato la partita, passando in vantaggio dopo un paio di minuti grazie al “Re Leone” Llorente. Poi, come succedeva due anni fa, la Juve ha continuato ad attaccare e ha dominato la partita in lungo ed in largo. Il Napoli ha tentato una reazione nel secondo tempo ma è stato gelato da una magistrale punizione di Pirlo e da un gol straordinario di Pogba, che evidentemente trova un piacere personale a segnare contro il Napoli tirando da fuori area. La capolista Roma ora è solo ad un punto.

Juventus – Napoli  3 – 0

Per i numeri e le statistiche della partita: http://www.tuttosport.com/live/matchcentre/incontro.shtml?season=2013&competition=21&match=717675

La timeline della Juventus: http://www.mariosebastiani.info/juventus

Leave a Comment

Filed under Juventus

Il terzo pareggio

Giocare contro il Real Madrid non è mai facile. In questo momento storico nei Galacticos militano giocatori del calibro di Cristiano Ronaldo, Bale, Benzema, Xavi Alonso, Iker Casillas. Già solo l’elenco dei nomi fa percepire la differenza. E’ stato proprio quest’ultimo, il portiere messo in disparte in campionato, a risultare il migliore dei suoi a fine partita. La Juventus ha affrontato questa sfida casalinga di Champions League nel migliore dei modi, giocando con intensità e mettendo alle corde nel primo tempo un Real che è parso “sorpreso” della grande volontà e determinazione messa in campo dai bianconeri. Il primo tempo si chiude con il risultato di 1 a zero per la Juve, grazie ad un rigore per fallo su Pogba trasformato dal “Re” Arturo Vidal. In almeno un altro paio di occasioni Casillas aveva compiuto veri e propri miracoli salvando la sua squadra da un passivo più consistente: uno su una respinta ravvicinata di un suo difensore, l’altro su incornata di Marchisio. Nel secondo tempo il Real acciuffa quasi subito il pareggio, grazie ad un errore di Caceres che sbaglia un retropassaggio consentendo a Cristiano Ronaldo di realizzare l’ennesimo gol. Poi ci pensa Bale a segnare e portare il Real in vantaggio. La Juve non si dà subito per sconfitta e continua a giocare, anche se con meno forza nelle gambe. Agguanta il pareggio grazie al gol di testa di Llorente, che evidentemente ha un conto aperto con gli spagnoli: 2 gol in 2 parite. La partita scende ulteriormente di tono per la chiara volontà del Real di gestire il pareggio. La Juve va’ vicina alla terza segnatura ma Casillas nega nuovamente, con un altro intervento spettacolare,  il gol a Marchisio. Finisce in parità e per la Juve la qualificazione diventa difficile. Dal punto di vista del gioco espresso non si può far altro che essere contenti, dal punto di vista del risultato un po’ meno.

Juventus – Real Madrid 2 – 2

Per i numeri e le statistiche della partita: http://it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2014/matches/round=2000479/match=2011817/index.html

Per la timeline della Juventus: http://www.mariosebastiani.info/juventus

Leave a Comment

Filed under Juventus