Firefox Sync

Firefox

Forse lo sapete già, perdonatemi quindi la ripetizione: io amo Firefox. E’ un browser che mi permette una personalizzazione e una programmazione che non ho riscontrato in nessun altro strumento analogo. E quindi lo trovo comodo, efficace, efficiente per quello che serve a me. Confortevole.

Problema

Con il proliferare dei dispositivi mobili, anche per me è nata l’esigenza di poter sincronizzare tra questi e i pc dove normalmente opero i bookmarks e la cronologia di Firefox. Questo perché magari la sera sul divano guardo con il tablet qualcosa che mi “book-marco” per il giorno dopo e il giorno dopo vorrei vedere quell’articolo sul PC del lavoro. Oppure riprendere una cosa già vista ma magari su un dispositivo diverso, ed approfondirla o inviarla.

Soluzione

Firefox mette a disposizione un servizio nativo di sincronizzazione di molti oggetti legati al profilo dell’utente:

  • Add-ons

  • Bookmarks

  • Passwords

  • Preferences

  • History

  • Tabs

Vediamo brevemente come funziona. Innanzitutto bisogna  scegliere cosa sincronizzare, selezionando i dati tra quelli presenti nella lista sopra riportata. Una volta definita la personale strategia di sincronizzazione, è necessario creare un utente sul server che offre il servizio di sincronizzazione. Mozilla Foundation mette a disposizione gratuitamente agli utenti di Firefox un servizio di questo tipo oppure, per i più propensi a gestire in autonomia i propri dati, è possibile realizzare autonomamente un server privato di sincronizzazione per Firefox. Una volta creata l’utenza sul server di sincronizzazione (pubblico o privato) si avvia la prima sincronizzazione. Per garantire un elevato livello di sicurezza, i dati vengono cifrati con una chiave privata prima di essere inviati al server di sincronizzazione.

A causa della mia personalissima paranoia, ho ovviamente scelto la seconda alternativa (server di sincronizzazione privato) e vorrei raccontare qui di seguito la realizzazione, che è stata particolarmente semplice.

Già da qualche tempo ho acquistato da qualche parte del mondo un piccolo server virtuale con l’intenzione di utilizzarlo per i miei esperimenti e studi. E’ raggiungibile con un nome di dominio offerto da un servizio di Dynamic DNS gratuito, quindi anche se si riavvia per manutenzione o altro, non devo preoccuparmi di ritrovarlo tramite l’indirizzo IP.

Debian

Ovviamente su questo server gira Linux, una Debian Wheezy (7.1). Il che rende tutto molto, molto più semplice.

Pronti??? Via!

  1. A questa pagina (cfr. http://docs.services.mozilla.com/howtos/run-sync.html) ho trovato le istruzioni per installare e configurare il server di sincronizzazione privato. Le ho seguite e tutto è andato al primo tentativo. Tempo impiegato: 5 minuti.
  2. Sono quindi andato sul Firefox “principale”, quello dove finora ho custodito i bookmarks: ho aperto il pannello delle preferenze, sotto la tab Sync, e gli ho chiesto di crearmi un nuovo utente puntando anzichè il server pubblico di Mozilla, il mio privato. L’operazione è andata a buon fine e subito si è avviato il processo di sincronizzazione. Tempo impiegato: 5 minuti
  3. Ho quindi configurato il PC di casa: il processo di “aggancio” al processo di sincronizzazione è piuttosto elementare: sul Firefox da “agganciare” basta andare nel menu “Sync” delle preferenze ed affermare di avere già un’utenza: è quindi apparso un codice che ho inserito nel Firefox “principale”. A questo punto il nuovo client  (PC di casa) ha iniziato la sincronizzazione inviando contemporaneamente i suoi bookmark al Firefox “principale”. Tempo impiegato: 2 minuti
  4. Infine il tablet: stessa procedura del PC di casa. Tempo impiegato: 2 minuti

Finito.

In meno di un quarto d’ora ho messo in piedi un sistema di sincronizzazione dei bookmarks e della history di Firefox che mi consente di avere gli stessi dati su tutti i dispositivi che normalmente utilizzo.

 

 

Rispondi